Per offrirti il miglior servizio possibile e per migliorare la tua navigazione sul sito, www.ilmo.it utilizza cookie, propri e di terzi. Continuando la navigazione del sito autorizzi l'uso dei cookie.

OK

Per avere maggiori informazioni clicca qui.

La testimonianza di Sergio

“Oggi posso dire di non avere solo “occhi nuovi”, ma di sentirmi pienamente rinato.”

“Anche mia moglie non ci credeva, e ha voluto accompagnarmi una seconda volta in visita per conoscerla, ma aveva già capito che ero convinto di aver trovato la persona giusta. Vorrei tanto che la mia testimonianza servisse ad altra gente… a tutte quelle persone che hanno perso la speranza e hanno ricevuto troppi ‘NO’. Grazie, a lei, alle sue mani, al suo team sempre attento e presente.”

Sergio ha deciso condividere la sua esperienza e darci la sua testimonianza in modo che, come lui, altre persone non perdano la speranza di risolvere i propri problemi di visione, per tornare a “guardare il mondo con i propri occhi”.

LA SITUAZIONE DI PARTENZA

Facciamo un passo indietro: il signor Sergio ci ha contattato a ottobre dello scorso anno tramiteFacebook dopo aver consultato e raccolto una serie di recensioni, opinioni e commenti lasciati da altri pazienti sulle pagine del famoso social network. A novembre si è tenuta la prima consulenza pre-operatoria, che ha consentito a ILMO di diagnosticare con esattezza il difetto visivo da cui era affetto il paziente: un difetto particolarmente importante, che combinava i sintomi del cheratocono con un difetto di refrazione composto da astigmatismo e miopia di oltre 10 diottrie per occhio. Sergio iniziava inoltre a soffrire di presbiopia (condizione fisiologica che si verifica tra i 40 e i 45 anni di età, quando si inizia a perdere la capacità di mettere a fuoco i caratteri stampati o i piccoli oggetti posti troppo vicino) e i sintomi della cataratta (l’opacizzazione del cristallino) lo  infastidivano ulteriormente. Senza occhiali, Sergio era in grado di vedere circa 1/50 da lontano, mentre da vicino riusciva a riconoscere solo i titoli più grandi della prima pagina di un quotidiano.

IL PROGETTO VISIVO

Con lo staff di ILMO è stato definito un progetto visivo personalizzato che restituisse a Sergio la possibilità di risolvere i suoi problemi di visione, recuperando nel minor tempo possibile la propria capacità visiva sia per lontano sia per vicino. Il primo passo è stato quello di eseguire un trattamento bilaterale (ossia su entrambi gli occhi) di cross-linking corneale transepiteliale accelerato – procedura assolutamente non dolorosa e non invasiva – volto a rafforzare la struttura corneale e contrastare l’effetto del cheratocono, patologia degenerativa che per sua natura sfianca e deforma la cornea.
Verificati gli effetti positivi del cross-linking transepiteliale e rivalutate nel dettaglio le condizioni di salute di entrambi gli occhi, si è deciso di correggere l’astigmatismo miopico composto e la presbiopia con un intervento di lensectomia a scopi refrattivi, ossia optando per l’eliminazione del cristallino naturale ormai opacizzato e per l’impianto di micro-lentine intraoculari specificamente calibrate sulla base dei parametri oculari del paziente, in grado di correggere i difetti di refrazione.

OGGI

Tramite un rapidissimo intervento micro-invasivo della durata di pochi minuti Sergio ha riacquistato la propria vista, liberandosi una volta per tutte dalla schiavitù di occhiali e lenti a contatto, e soprattutto dai vari disagi che viveva quotidianamente. Grazie a una correzione personalizzata, immediata e priva di complicanze post-operatorie Sergio ha cambiato la qualità della propria vita.

[NB. da Dicembre 2014il Dottor Pinelli ha cessato di fornire qualsiasi prestazione di consulenza, diagnostica e terapeutica presso ILMO]

ILMO S.r.l. - Sede legale: Via Cefalonia, 70 - 25124 Brescia - PEC: ilmo@pec.it - REA: BS-404738 - C.F. e P.IVA e Nr. Reg. Imprese : 03472930175 - Cap. sociale: 100.000,00 i.v.
Design by Rossa - agenziarossa.it