Per offrirti il miglior servizio possibile e per migliorare la tua navigazione sul sito, www.ilmo.it utilizza cookie, propri e di terzi. Continuando la navigazione del sito autorizzi l'uso dei cookie.

OK

Per avere maggiori informazioni clicca qui.

Presbyond Laser blended vision

Il cristallino e la presbiopia

Il cristallino è una lente biconvessa che fa convergere i raggi luminosi sulla retina. Modificando la sua curvatura, il cristallino aumenta o diminuisce il suo potere di convergenza. Questa proprietà, meglio conosciuta come accomodazione, è regolata da un insieme di fibre muscolari disposte intorno al cristallino chiamato “corpo ciliare”. Con il passare degli anni, cristallino e corpo ciliare perdono il potere di accomodazione e questo graduale e naturale processo porta alla presbiopia. Dopo i 40 anni, l’occhio mantiene invariata la capacità di mettere fuoco da lontano, la messa a fuoco a distanza intermedia si indebolisce, mentre da vicino viene gradualmente persa. A questo punto si deve ricorrere agli occhiali: per chi vede bene da lontano senza bisogno di lenti, sarà necessario un solo occhiale. Se invece coesiste un difetto visivo da lontano ci vorranno due paia di occhiali da usare in alternanza, oppure lenti progressive.

La chirurgia refrattiva è la soluzione alternativa a occhiali e lenti.

PRESBYOND LASER BLENDED VISION
La forma più naturale di correzione delle presbiopia.

PRESBYOND è una tecnica avanzata per il trattamento laser della presbiopia.
Con PRESBYOND si interviene affinché un occhio si prenda principalmente cura della visione da lontano e l’altro principalmente della visione da vicino, mentre tutti e due gli occhi “collaboreranno” alla messa a fuoco della zona intermedia, la cosiddetta “Blend Zone”.

Si tratta di una evoluzione rispetto alle tecniche tradizionali e al classico concetto della monovisione.
PRESBYOND è una tecnica testata ed effcace anche per il trattamento di pazienti emmetropi e presbiti astigmatici.

La correzione visiva che supera la monovisione tradizionale

Il principio della monovisione comporta due controindicazioni: un’area compromessa nella visione a distanza intermedia, la cosiddetta “Blur Zone” (sfocatura), e la perdita della visione binoculare.

Con PRESBYOND si interviene sull’occhio dominante per ottenere una corretta messa a fuoco da lontano, mentre l’occhio non dominante viene corretto a una leggera miopia per la visione da vicino. La differenza fondamentale rispetto al concetto classico di monovisione è che PRESBYOND aumenta la profondità di campo di entrambi gli occhi, tenendo conto della loro fisiologia ed età funzionale. Il risultato è la “Blend Zone”, che aiuta il cervello a unire le immagini provenienti dai due occhi, creando una visione realmente binoculare e una visione nitida a tutte le distanze (da vicino, intermedia, da lontano). Si tratta di un vantaggio rilevante rispetto alla monovisione tradizionale.

Grazie al connubio tra chirurgia corneale refrattiva ed una migliore profondità di campo, PRESBYOND restituisce una buona qualità di visione e l’indipendenza dagli occhiali nelle attività quotidiane, come ad esempio leggere il giornale, un sms sul cellulare o il menu al ristorante.

ILMO S.r.l. - Sede legale: Via Cefalonia, 70 - 25124 Brescia - PEC: ilmo@pec.it - REA: BS-404738 - C.F. e P.IVA e Nr. Reg. Imprese : 03472930175 - Cap. sociale: 100.000,00 i.v.
Design by Rossa - agenziarossa.it